Traduzione medica: ecco i 9 documenti più frequenti

La documentazione medico/scientifica può apparire complessa e, in generale, poco accessibile. Ma non è esattamente vero. In realtà, la documentazione medica può avere diverse forme: può essere inaccessibile e piena di termini specialistici, se rivolta a professionisti del settore. Ma può anche risultare di immediata comprensione quando si rivolge a una platea più ampia.

Una cosa però è certa. Ogni documento ha le sue caratteristiche e peculiarità, che un traduttore specializzato in ambito scientifico è in grado di riconoscere e tradurre nel modo più accurato. Trattandosi di documenti molto delicati, da cui può dipendere la vita delle persone, è necessario prestare la massima attenzione e affidarsi a dei professionisti.

In questo post vedremo quali sono le 9 tipologie di documentazione che più spesso si incontrano nell’ambito della traduzione medico-sanitaria: dai foglietti illustrativi alle cartelle cliniche. Pronti a saperne di più su questo ambito?

Cartella clinica

Questo è decisamente uno dei documenti più importanti quando parliamo di documentazione sanitaria. La cartella clinica è in grado di ricostruire la storia clinica del paziente per aiutare medici e infermieri a somministrare le cure più adatte.

È un documento, o una serie di documenti, che centralizza e rende più accessibili le informazioni relative al singolo paziente. Come molti altri documenti, anch’esso risponde al principio del segreto professionale.

Foglietto illustrativo

Il foglietto illustrativo, detto anche bugiardino, è un documento che viene allegato ai medicinali e che ne indica informazioni essenziali quali ad esempio il nome del prodotto, il principio attivo, il dosaggio consigliato, le modalità d’uso, le controindicazioni e i possibili effetti indesiderati.

Manuali d’uso

Ogni dispositivo medico deve disporre di manuali per l’uso che ne indichino le caratteristiche e informazioni generali sull’uso, così come le informazioni per la sicurezza, incluse eventuali avvertenze.

Lettera di dimissione ospedaliera

La lettera di dimissione ospedaliera è essenziale per garantire al paziente e a chi se ne prenderà cura di avere tutte le informazioni necessarie per il trattamento post-ospedaliero. Tra le informazioni presenti in questo documento possiamo trovare le ragioni per l’ospedalizzazione e le condizioni al momento della dimissione.

Risultati di test e analisi

Un test medico è una procedura diagnostica che permette di rilevare lo stato di salute di un paziente. Ci sono diverse ragioni per fissare un test medico, che possono andare dalla volontà di fare un semplice checkup alla necessità di monitorare o diagnosticare una specifica patologia.

Una traduzione accurata dei risultati di questi test e analisi è quindi fondamentale per fornire al personale sanitario tutte le informazioni necessarie e corrette per la scelta delle terapie più adeguate a ogni singolo paziente.

Studio clinico

Uno studio clinico è una ricerca epidemiologica che ha lo scopo di acquisire il maggior numero possibile di informazioni su un determinato stato morboso. Possono essere ricercate le cause, il trattamento più adeguato e anche la possibile evoluzione della malattia. Un’altra accezione di studio clinico è quella di trial clinico, una ricerca svolta per ottenere informazioni sull’efficacia e sulla sicurezza di un nuovo farmaco.

Durante uno studio clinico vengono prodotti diversi documenti: dai moduli di consenso informato da sottoporre ai pazienti, al protocollo del trial clinico che ne descrive le modalità e altre informazioni essenziali.

Modulo di consenso informato

Prima di partecipare a una sperimentazione clinica, i partecipanti devono firmare un modulo di consenso informato. Ma non si tratta di una semplice dichiarazione. Chi organizza lo studio deve anche fare in modo che le informazioni su procedure, rischi e possibili benefici siano presentate nel modo più chiaro possibile e possano essere facilmente comprese dai partecipanti.

Diario clinico

Il diario clinico è uno strumento utilizzato per monitorare le condizioni del paziente e verificare se la terapia stia dando i risultati attesi. Può risultare essenziale per riuscire a ricostruire e comprendere il decorso della malattia.

Documenti informativi per pazienti e medici

Oltre ai documenti “ufficiali”, possiamo includere nella documentazione medica anche gli opuscoli e i documenti informativi per pazienti e medici. Questi possono avere diversi scopi come, ad esempio, fornire ai pazienti delucidazioni o consigli su una particolare malattia/stato morboso.

Aggiornamento dei documenti

Alcuni dei documenti di cui abbiamo parlato in questo articolo vengono aggiornati regolarmente, anche più volte l’anno. Un esempio sono i manuali e le istruzioni per l’uso dei dispositivi medici, ma anche i documenti legati alla ricerca clinica, come i moduli per il consenso informato.

Quando si prende in carico una traduzione è importante che questa venga consegnata in tempi brevi, mantenendo allo stesso tempo un ottimo standard qualitativo.

Utilizzando memorie di traduzione e sistemi di controllo di versione, i traduttori specializzati non dovranno tradurre più volte le stesse cose, ma solo ciò che è cambiato rispetto all’ultima versione. Questo fa sì che la traduzione sia accurata e, allo stesso tempo, possa essere lavorata rapidamente.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Condivide sui social

Iscriviti alla nostra newsletter

altri articoli